Viaggio in Italia

Questo sito nasce con l’ambizione di aiutare i suoi utenti a scoprire un’Italia nascosta, proponendo itinerari poco noti, da percorrere in auto o in bicicletta. Viaggiando con noi conoscerete nuovi aspetti di luoghi magari già noti e ammirerete panorami finora sconosciuti. Potrete gustare la cucina tipica delle nostre regioni e soggiornare in piccoli relais o graziosi B&B. Le diverse chiavi di ricerca vi aiuteranno a focalizzare l’aspetto del vostro itinerario che desiderate approfondire maggiormente e le notizie di supporto renderanno la vostra vacanza perfetta.

In quest’ottica, e in occasione del Giubileo straordinario indetto da papa Francesco, il sito ha voluto ospitare la presentazione del volume “Giubileo 2015 - Viaggio nell’Italia dell’Anno Santo”, che attraverso i suoi itinerari religiosi invita il pellegrino a conoscere l’Italia.

 

VIAGGIO NELL’ITALIA DELL’ANNO SANTO

“Giubileo 2015 - Viaggio nell’Italia dell’Anno Santo” è un aiuto pensato per il pellegrino del terzo millennio e per il visitatore laico, attratti sia dal grande avvenimento religioso sia da Roma e dall’Italia.

Il volume è introdotto da un breve commento sulle ragioni profonde del Giubileo e sulla storia del grande evento, da Bonifacio VIII a Papa Francesco, attraverso i profili dei ventisette Pontefici che lo hanno indetto.

Segue un ampio capitolo su Roma, sul suo ruolo quale sede dei Giubilei e sul suo cambiamento nel corso dei secoli: una ricostruzione attenta della Sede della cristianità attraverso le sue trasformazioni urbanistiche, architettoniche, artistiche.

Nella terza parte il libro propone numerosi itinerari della fede da compiere attraverso l’ltalia, le cui strade da sempre portano nel nostro paese pellegrini e viaggiatori da tutto il mondo. Oltre a Roma, sono infatti innumerevoli le città italiane, maggiori e minori, che possono essere scelte come meta di pellegrinaggio, con la loro ricchezza di santuari, abbazie e monasteri.

“Giubileo 2015 - Viaggio nell’Italia dell’Anno Santo” ha dunque lo scopo profondo di far emergere quanto di storico-artistico la nostra penisola ha da offrire a coloro che la abitano e a quanti si recano nel Bel Paese per muoversi consapevoli, da pellegrini di oggi, attraverso la culla del cristianesimo e dell’arte occidentale.

copertina ita2

caratteristiche:

Formato 15 x 28 cm.
552 pagine a colori
500 città d’arte maggiori e minori
500 santuari, abbazie, monasteri
Oltre 500 illustrazioni
Più di 1500 fotografie
35 itinerari della fede
Storia di 20 regioni


Edizione in: italiano, inglese, spagnolo, portoghese

Puoi trovarlo oppure ordinarlo : cliccando qui

Puoi comprarlo direttamente sul nostro e-shop: cliccando qui

Pitigliano

pitigliano bigLo splendido borgo di Pitigliano, tutto costruito in tufo, è inserito nel paesaggio con una compattezza tale che è quasi impossibile separare l’opera dell’uomo da quella della natura: osservando l’abitato da lontano le case si confondono con la roccia sottostante e viceversa.

La cittadina, distesa su una rupe a forma di mezzaluna, è isolata dall’erosione millenaria di tre fiumi che le scorrono intorno e difesa da fortificazioni cinquecentesche.
Qui ogni epoca ha lasciato un segno, etrusca, romana e medievale, e ogni popolo che vi ha abitato ha scavato il tufo creando sotto la città un dedalo di cunicoli, pozzi, tombe, cantine, colombari.

Il monumento principale di Pitigliano è Palazzo Orsini, di origine medievale (XIV sec.); residenza dei conti Orsini, fu ristrutturato nella prima metà del Cinquecento dall’architetto Antonio da Sangallo secondo i canoni rinascimentali.

Monteriggioni

monteriggioniSituato all’estremità sud-occidentale del Chianti, nel cuore della Toscana, Monteriggioni rappresenta il luogo ideale per programmare un soggiorno in questa splendida regione.

Agli amanti della natura suggeriamo di scoprire il territorio anche attraverso i sentieri della Montagnola Senese, ampia area verde classificata come Sito di interesse comunitario. A piedi, in bici o a cavallo, lasciatevi incantare da secolari boschi di lecci alternati ad ampi vigneti, con la possibilità, per chi lo desidera, di percorre suggestivi tratti dell’antica Via Francigena.

Il borgo di Monteriggioni occupa la sommità di una dolce collina dalle pendici coltivate a vigne e olivi. Il castello è stato fondato nel secondo decennio del Duecento dalla Repubblica di Siena, con il principale scopo di creare un avamposto difensivo contro la rivale Firenze.

Carrello vuoto